Wolfenstein 3D

Quando si parla di sparatutto in prima persona, il primo gioco che di solito viene in mente alla gente è DOOM!
Per me invece è WOLFENSTEIN 3D, anche perchè è stato il mio primo sparatutto in assoluto!

1

Solo adesso mi chiedo come in un solo floppy potesse entrare tanta violenza, basta ricordare quanto sangue c’era in quel gioco….

Nel gioco indosseremo i panni di B. J. Blazkowicz, un soldato americano inviato in Germania per spiare le mosse dei nazisti.
Peccato però che nostro eroe venga catturato e rinchiuso nel castello Wolfenstein.
Inutile dire che lo scopo del gioco è fuggire dal castello, ma la cosa risulterà difficile sia per i piani labirintici che dovremmo percorrere, sia per il numero di guardie da uccidere, che porteranno, il nostro eroe a confrontarsi proprio con Hitler!

Il gioco è formato da 6 episodi…. uno più violento dell’altro!

2

Lo stile di gioco è il classico sparatutto. Mira automatica e impossibilità di saltare.

Analizziamo la schermata:

3
Nella parte superiore si svolge il gioco (ovvio).
Mentre nella parte sottostante c’è la barra di stato del giocatore.
Partendo da sinistra verso destra su vedono:
Il piano del castello in cui ci troviamo
I punti acquisiti fino a quel punto tramite uccisioni e tesori nascosti nei labirinti.
Vite rimaste al giocatore
Livello di salute
Numero di munizioni
Tipo di arma impugnata
La grafica è davvero eccezionale se pensiamo al periodo in cui è stato elaborato il gioco!
l’unico difetto è l’arma impugnata dal protagonista… non è resa per niente bene ( a parte il mitragliere)

Un’altro punto a favore sono gli effetti sonori del gioco!
Per chi non avesse una scheda sonora, l’effetto dello speaker era davvero ben realizzato, soprattutto quando prendervi determinati tesori nascosti!
Per chi invece era dotato di Sound Blaster poteva assaporare degli effetti sonori come, voci e spari digitalizzati.
Indimenticabile il “Au Fidersen” di Hitler quando viene eliminato!

Di questo gioco a parte i sequel come “Spear of Destiny” e quelli più recenti come “Return to Castle Wolfenstein” ci sono stati anche dei “riadattamenti”.

Ad esempio nella Versione del Snes la Nintendo ha ben pensato di censurare tutte le svastiche, le foto di Hitler e i cani (che vennero tramutati in topi).

4 6

5
Dopo questo la ID Software decise di vendere il motore grafico di Wolfenstein, per permettere ad altre software house di realizzare dei “capolavori” uno di questo è il famoso “Super Noah’s Ark 3D”

7
Lo scopo del gioco è quello di addormentare gli animali imbizzarriti che si trovano nell’arca di Noe!
Il nostro Noe ha a disposizione la sua fionda, con la quale manda in catalessi le creature…

8
Inutile dire che il gioco è una vera schifezza!

Punteggio: 5/5 GEMME PER WOLFENSTEIN
Punteggio: 2/5 GEMME PER SUPER NOAH’S ARK 3D